Il Gpl, il gas pulito

Il Gpl, il gas pulito

Il GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) è una miscela di idrocarburi tra i quali vi sono principalmente il propano e il butano.

Questi due gas passano allo stato liquido appena vengono assoggettati a pressioni non molto elevate e/o a basse temperature. Ciò ne consente l’utilizzo in quanto allo stato liquido questi gas sono facilmente trattabili e trasportabili, utilizzando recipienti a pressione (autocisterne).
È facile da trasportare. Ovunque c’è una strada può essere consegnato.Come il gas naturale, il GPL è una fonte energetica “a basso impatto ambientale” impiegata principalmente nel settore residenziale ed in quello dei trasporti. Si tratta di un combustibile ecocompatibile in quanto il contenuto di sostanze inquinanti e di gas ad effetto serra immesse in atmosfera durante la combustione – sia nell’uso residenziale che in quello autotrazione – è percentualmente inferiore rispetto a quello dei combustibili liquidi tradizionali.

Il GPL ha un alto potere calorifico. Bruciando 1Kg di GPL si ottiene tanto calore quanto se ne otterrebbe bruciando 1,4mc di metano oppure 14kW di energia elettrica. È ecologico. Non fa fumi, non lascia residui, la sua combustione libera prodotti non inquinanti.

Soddisfa ogni esigenza. Infatti può essere utilizzato dal riscaldamento domestico a quello industriale, può essere utilizzato per uso cucina, per uso artigianale, turistico (villaggi, hotels e ristoranti).

Caratteristiche (vedi la Scheda di sicurezza GPL 2016)